Le più belle frasi, aforismi e citazioni sulla personalitàRaccolta completa

La personalità non è nient’altro che un insieme di caratteristiche di una persona, è il pensiero che determina i sentimenti, comportamenti, l’educazione. Il termine personalità deriva dal latino persona, cioè “maschera”. Ognuno di noi ha una personalità differente, ed è proprio questa differenza di personalità che ci rende quello che siamo. Per esempio anche un fratello e una sorella, anche se hanno gli stessi geni, avranno sicuramente pensieri e caratteristiche differenti e quindi hanno una personalità  differente.

In questa categoria abbiamo selezionato alcune delle più belle frasi,aforismi e citazioni sulla personalità e realizzato una raccolta completa.
Augurandovi di trovare le frasi che più rispecchiano la vostra personalità!






Frasi, aforismi e citazioni sulla personalità

Ognuno di noi è una luna: ha un lato oscuro che non mostra mai a nessuno.
(Mark Twain)

Nessun uomo entra mai due volte nello stesso fiume, perché il fiume non è mai lo stesso, ed egli non è lo stesso uomo.
(Eraclito)

Chi perde la sua individualità perde tutto.
(Mahatma Ghandi)

La maggior parte delle persone parla senza ascoltare. Ben pochi ascoltano senza parlare. È assai raro trovare qualcuno che sappia parlare e ascoltare.
(Bruce Lee)

Bisogna diffidare di due categorie di persone: quelle che non hanno personalità, e quelle che ne hanno più d’una.
(Mariangela Melato)

Ci sono tipi simpatici che cercano di fare gli stronzi, e stronzi che cercano di essere simpatici.
Io sono uno stronzo che cerca di essere simpatico.
(Billie Joe Armstrong)

È la nostra luce, non la nostra ombra, quella che ci spaventa di più.
(Nelson Mandela)

L’incontro di due personalità è come il contatto tra due sostanze chimiche; se c’è una qualche reazione, entrambi ne vengono trasformati.
(Carl Gustav Jung)

Le anime più forti sono quelle temprate dalla sofferenza. I caratteri più solidi sono cosparsi di cicatrici.
(Khalil Gibran)

Il mio ideale politico è l’ideale democratico.
Ciascuno deve essere rispettato nella sua personalità e nessuno deve essere idolatrato.
Per me l’elemento prezioso nell’ingranaggio dell’umanità non è lo Stato,
ma è l’individuo creatore e sensibile, è insomma la personalità;
è questa sola che crea il nobile e sublime,
mentre la massa è stolida nel pensiero e limitata nei suoi sentimenti.
(Albert Einstein)

È necessario che una donna lasci un segno di sé,
della propria anima, ad un uomo perché,
a fare l’amore siamo brave tutte!
(Alda Merini)

Se mantengo il mio buon carattere, sarò ricco abbastanza.
(Apuleio)

Le persone più interessanti sono sempre il frutto di situazioni complicate.
(Andrea De Carlo)

Se avete in animo di conoscere un uomo,
allora non dovete far attenzione al modo in cui sta in silenzio, o parla, o piange;
nemmeno se è animato da idee elevate.
Nulla di tutto ciò!
Guardate piuttosto come ride.
(Fedor Michajlovic Dostoevskij)

Il tuo atteggiamento mentale dà alla tua intera personalità un potere d’attrazione che attrae le circostanze,
le cose e la gente a cui pensi di più!
(Napoleon Hill)

Leggeva libri e scopriva storie sconosciute,
leggeva persone e scopriva personalità nascoste.
(Dumitru Novac)

Per essere una ragazza tanto intelligente,
spiritosa e attraente, hai dei seri problemi di autostima.
(E. L. James)

O Signore, come hai fatto bene il mio corpo, fai così bene anche il mio carattere.
(Maometto)

«Sai, sei un pochino complicata dopo tutto».
«Oh, no», lo rassicurò lei in fretta.
«No, per niente, sono solo… tante diverse persone semplici».
(Francis Scott Key Fitzgerald)

Il mondo spezza tutti quanti e poi molti sono forti nei punti spezzati.
Ma quelli che non spezza li uccide. Uccide imparzialmente i molto buoni e i molto gentili e i molto coraggiosi.
Se non siete fra questi potete esser certi che ucciderà anche voi, ma non avrà una particolare premura.
(Ernest Hemingway)

Il ricordo è il tessuto dell’identità.
(Nelson Mandela)

Quest’uomo all’inizio mi sembrava un eroe romantico, un ardito cavaliere bianco dall’armatura scintillante, o un cavaliere nero, come dice lui.
Invece non è un eroe; è un uomo con gravi, profonde lacune emotive, e mi sta trascinando nel buio.
(E. L. James)

Ci sono persone così.
Persone capaci di ricominciare infinite volte senza paura di sbagliare.
(Banana Yoshimoto)

Pietre grigie per gli Abneganti, acqua per gli Eruditi, terra per i Pacifici,
carboni ardenti per gli Intrepidi, vetro per i Candidi.
(Veronica Roth)

È in questo che consiste il vero amore:
lasciare che una persona sia ciò che davvero è.
La maggior parte delle persone ti amano per quello che pretendono tu sia.
(Jim Morrison)

Io continuo a professarmi uomo di destra:
ma la mia destra non ha niente a che fare con quella ‘patacca’ di destra che ci governa.
(Indro Montanelli)

La parola impossibile non è nel mio vocabolario.
(Napoleone Bonaparte)

La vita è una sola, e ogni persona è unica.
È la cosa più importante di tutte, eppure troppo spesso ce ne dimentichiamo.
(Banana Yoshimoto)

Non importa quanto cambino i tempi o quanto sia progredita una civiltà,
in fin dei conti tutto dipende dal carattere delle persone.
Le decisioni degli esseri umani determinano il loro destino e quello del resto del mondo.
(Daisaku Ikeda)

C’è una sola prova infallibile per misurare un uomo: il dolore. Migliora i buoni e peggiora i cattivi.
(Vittorio Buttafava)

Primo: io non faccio l’amore; io fotto… senza pietà.
Secondo: ci sono molte altre scartoffie da firmare.
Terzo: non sai cosa ti aspetta.
Sei ancora in tempo per dartela a gambe.
Vieni, voglio mostrarti la mia stanza dei giochi.
(E. L. James)

Le persone non fanno i viaggi,
sono i viaggi che fanno le persone.
(John Ernest Steinbeck)






Le donne come me si attaccano soltanto agli uomini con una personalità superiore alla loro.
E io non ho mai trovato un uomo con una personalità capace di minimizzare la mia. Ho sempre trovato uomini…
Come definirli? Carucci.
Si piange anche per quelli carucci, intendiamoci, ma sono lacrime di mezza lira.
(Anna Magnani)

Perché voler essere qualcosa quando si può essere qualcuno?
(Gustav Flaubert)

Sono tutto e il contrario di tutto.
(Emily Dickinson)

Dalla nascita ai 18 anni una ragazza ha bisogno di buoni genitori.
Dai 18 ai 35 anni di un buon aspetto.
Dai 35 ai 55, di una buona personalità.
Dai 55 in poi, ha bisogno di un buon conto in banca.
Sto risparmiando i miei soldi.
(Sophie Tucker)

Se vuoi conoscere la vera natura di un uomo, devi dargli un grande potere.
(Pitacco)

Non si può conoscere veramente la natura e il carattere di un uomo fino a che non lo si vede amministrare il potere.
(Sofocle)

Ero vegetariana, ero molto più libera di tutti i miei coetanei,
perché avevo dei genitori liberali il cui stile educativo faceva leva sulla mia responsabilità e non sull’imposizione di regole. Anche se avrei preferito molto restarmene in casa a leggere,
la sera mi imponevo di uscire per andare a vedere i varietà,
solo per ribadire la mia libertà e la mia indipendenza,
come individuo e come ragazza.
(Margherita Hack)

C’è un Mr. Hyde per ogni faccia felice di Jekyll.
(Stephen King)

Rubare la vera storia è come rubare una parte della personalità di ognuno.
È un crimine.
La nostra memoria è composta da una combinazione di memoria individuale e memoria collettiva.
Le due sono strettamente intrecciate.
E la storia è la memoria collettiva. Quando questa viene rubata, o riscritta, non siamo piú in grado di sapere chi siamo.
(Haruki Murakami)

Mai, mai dimenticare chi sei, perché di certo il mondo non lo dimenticherà.
Trasforma chi sei nella tua forza, così non potrà mai essere la tua debolezza.
Fanne un’armatura, e non potrà mai essere usata contro di te.
(George R. R. Martin)

Perché un affermato professionista, messo in un gruppo, si comporta come un bambino di quattro anni?
(Beppe Severgnini)

Nella vita chi ha ragione non sempre sa come comportarsi: è irascibile, indelicato, impreca, è intransigente, e di solito si vede accusare di tutto ciò che non va in casa e al lavoro. Mentre chi ha torto, chi offende sa comportarsi: è logico, posato, ha tatto, e sembra sempre avere la ragione dalla sua.
(Vasil Grossman)

All’uomo impicciato, quasi ogni cosa è un nuovo impiccio!
(Alessandro Manzoni)

È curioso a vedere che quasi tutti gli uomini che vogliono molto,
hanno le maniere semplici;
e che quasi sempre le maniere semplici sono prese per indizio di poco valore.
(Giacomo Leopardi)

Mi chiedo cosa voglia dire quando tuo nipote è più bisbetico di quanto tu sia.
(Aaron Mcgruder)

Una persona annega in alto mare, una annega in un bicchier d’acqua.
Ma entrambi muoiono.
(Padre Pio)

Benché gli spiriti siano tutti cento volte ben disposti verso gli uomini,
essi provano un’avversione per le persone piene di sé e testarde,
come i dogmatici, gli scienziati, gli ubriaconi e gli ingordi,
e per ogni genere di persona volgare e litigiosa;
amano invece gli uomini semplici, che sono ingenui e infantili, innocenti e sinceri:
e meno vanità e ipocrisia c’è in un uomo, più facile gli sarà avvicinarli;
ma in genere sono timidi come animali selvatici.
(William Butler Yeats)

Quando trovi quell’unica persona che ti mette in comunicazione con il mondo,
diventi un uomo diverso, un uomo migliore.
Quando quella persona ti viene portata via,
che cosa diventi allora?
(Jim Caviezel)

Lo stile è l’impronta di ciò che si è in ciò che si fa.
(Renè Daumal)

Le cose non cambiano; siamo noi che cambiamo.
(Henry David Thoreau)

Il ritratto che mi hai fatto era bello crudele. Però ci hai beccato.
(Matilde Gioli)

A renderci desiderabili non è qualcosa che facciamo,
ma qualcosa che senza saperlo abbiamo dentro di noi.
(Alice Munro)

A chi fa un sacco di fatica a capire la propria zolla di terra,
non resta molto per capire il resto del campo.
(Alessandro Baricco)

Solo un cambiamento dell’atteggiamento individuale potrà portare con sé un rinnovamento dello spirito delle nazioni.
Tutto comincia con l’individuo.
(Carl Gustav Jung)

Le persone sono ansiose di migliorare le loro circostanze,
ma non sono desiderose di migliorarsi; esse rimangono quindi legate.
(James Lane Allen)

– Owen: Oggi sei stata una maestra con chi aveva bisogno di una lezione ma brutale con chi aveva bisogno di comprensione.
Sei stata entrambe le cose, perché io non ci riesco?
– Christina: Non sono stata brutale e avevo ragione.
– Owen: Giusto. Sei esattamente come lei: caparbia, con idee precise, brava.
Fra 40 anni dovrò strappare quel bisturi anche dalle tue mani.
– Christina: Dalle mie mani gelide di morta.
– Owen: Non hai capito il punto.
Voglio starti vicino per i prossimi 40 anni.
(Grey’s Anatomy)

Una figlia si lamentava con suo padre circa la sua vita e di come le cose le risultavano tanto difficili.
Non sapeva come fare per proseguire e credeva di darsi per vinta.
Era stanca di lottare. Sembrava che quando risolveva un problema, ne apparisse un altro.
Suo padre, uno chef di cucina, la portò al suo posto di lavoro.
Lì riempì tre pentole con acqua e le pose sul fuoco.
Quando l’acqua delle tre pentole stava bollendo, in una collocò alcune carote, in un’altra collocò delle uova e nell’ultima collocò dei grani di caffè.
Lasciò bollire l’acqua senza dire parola. La figlia aspettò impazientemente, domandandosi cosa stesse facendo il padre.
Dopo venti minuti il padre spense il fuoco.
Tirò fuori le carote e le collocò in un piatto.
Tirò fuori le uova e le collocò in un altro piatto.
Finalmente, colò il caffè e lo mise in una scodella.
Guardando sua figlia le disse: ‘Cara figlia mia, carote, uova o caffè?’ La fece avvicinare e le chiese che toccasse le carote, ella lo fece e notò che erano soffici; dopo le chiese di prendere un uovo e di romperlo, mentre lo tirava fuori dal guscio, osservò l’uovo sodo.
Dopo le chiese che provasse a bere il caffè, ella sorrise mentre godeva del suo ricco aroma.
Umilmente la figlia domandò: ‘Cosa significa questo, padre?’ Egli le spiegò che i tre elementi avevano affrontato la stessa avversità, ‘l’acqua bollente’, ma avevano reagito in maniera differente.
La carota arrivò all’acqua forte, dura, superba; ma dopo essere passata per l’acqua, bollendo era diventata debole, facile da disfare.
L’uovo era arrivato all’acqua fragile, il suo guscio fine proteggeva il suo interno molle, ma dopo essere stato in acqua, bollendo, il suo interno si era indurito. Invece, i grani di caffè, erano unici: dopo essere stati in acqua, bollendo, avevano cambiato l’acqua.
‘Quale sei tu figlia? – le disse – quando l’avversità suona alla tua porta; come rispondi?
Sei una carota che sembra forte ma quando i problemi ed il dolore ti toccano, diventi debole e perdi la tua forza?
Sei un uovo che comincia con un cuore malleabile e buono di spirito, ma che dopo una morte, una separazione, un licenziamento, un ostacolo durante il tragitto, diventa duro e rigido? Esternamente ti vedi uguale, ma dentro sei amareggiata ed aspra, con uno spirito ed un cuore indurito?
O sei come un grano di caffè? Il caffè cambia l’acqua, l’elemento che gli causa dolore. Quando l’acqua arriva al punto di ebollizione il caffè raggiunge il suo migliore sapore.
Se sei come il grano di caffè, quando le cose si mettono peggio, tu reagisci in forma positiva, senza lasciarti vincere, e fai si che le cose che ti succedono migliorino, che esista sempre una luce che, davanti all’avversità, illumini la tua strada e quella della gente che ti circonda. Per questo motivo non mancare mai di diffondere con la tua forza e la tua positività il ‘dolce aroma del caffè’.
(Web)

Si deve Essere qualcosa, per essere capaci di Fare qualcosa.
(Goethe)

Per avere di più di quello che hai, devi diventare di più di quello che sei.
Se non cambi quello che sei, avrai sempre quello che hai.
(Jim Rhon)

Quanto vali non può essere verificato dagli altri.
Vali perché tu lo dici.
Se tieni conto dell’altrui stima per sapere quanto vali,
quella è, appunto, una stima altrui.
(Wayne Dyer)

Il vero signore è lento nel parlare e rapido nell’agire.
(Confucio)

Non ci sono che tre tipi di uomini:
quelli che, avendo trovato Dio, lo servono; quelli che,
non avendolo trovato, s’impegnano a cercarlo; e gli altri,
che trascorrono la vita senza trovarlo e senza averlo cercato.
I primi sono ragionevoli e felici, gli ultimi sono folli e infelici,
quelli in mezzo sono infelici ma ragionevoli.
(Blaise Pascal)






Le partite si vincono e si perdono in allenamento;
il carattere di un giocatore è più importante del suo talento.
(Phil Jackson)

L’identità di un essere vivente risiede nel suo patrimonio genetico.
(Edoardo Bonincelli)

In natura gli opposti si attraggono e si stabilizzano grazie alla loro mutua interazione. Una carica elettrica positiva non trova pace finché non si appiccica alla sua controparte negativa, e un attaccante non è mai così realizzato come quando si dirige verso un portiere.
Allo stesso modo Leonardo, ovvero un lettore bulimico, casinista integrale e capace di livelli di distrazione patologici, aveva trovato il proprio equilibrio grazie a Letizia: una ragazza dolce e determinata, dal sorriso mediterraneo e dalla disciplina austroungarica, che insegnava lettere e leggeva solo gialli.
Diversi in tutto, salvo che nella reciproca convinzione che l’altro fosse la persona giusta con cui tentare di guadare indenni tutta la vita che avevano davanti.
(Marco Malvaldi)

Non è difficile individuare e distinguere questi due tipi umani.
I primi sono animati da uno spirito di crociata, che li spinge a impegnarsi nel vano sforzo di cambiare in meglio la società.
Gli altri invece hanno capito che questa lotta, prima che perdente, è inutile, perché sbagliata. E si adeguano all’ imbecillità delle strutture in cui operano. Non per questo rinunciano alla loro intelligenza.
Talvolta la coltivano nel tempo libero, e quelli che vengono etichettati come innocui passatempi sono, in realtà, le cose in cui spendono il loro ingegno, che li appassionano davvero, che danno senso alla loro vita.
Altre volte, riescono a utilizzare l’intelligenza anche all’ interno delle strutture sociali.
Sono quelli che cambiano veramente le cose; ottengono risultati che sfuggono spesso agli aspiranti riformatori, con tutto il loro spirito di crociata.
(Pino Aprile)

A volte la gente che opprimi diventa più potente di quanto vorresti.
(Veronica Roth)

Non prendertela se ti considerano mezzo scemo.
Si vede che ti conoscono solo a metà.
(Tiziano Sclavi)

Niente è così difficile come non ingannare se stessi.
(Ludwig Wittgenstein)

La cattiveria dei buoni è pericolosissima. Gli altri la distribuiscono in dosi giornaliere, mentre chi la concentra ne fa strumenti esplosivi.
(Giulio Andreotti)

Dilatare il tempo non soggetto a vincoli e obblighi per permettere la realizzazione personale dei cittadini nella vita politica, privata e artistica, ma anche nel gioco o nella contemplazione, è la condizione indispensabile per la creazione di una nuova ricchezza.
(Serge Latouche)

La cosa più importante non è come uno si presenta ma come uno si congeda.
(Efisio Melis)

Muto era soprannominato cosí perché non parlava mai, ma quando parlava diceva quasi sempre cose vere. Una volta sono stato con lui tre giorni a pescare, e in tre giorni non ha pronunciato neanche un suono, giuro, neanche uno.
(Nicolai Lilin)

Puoi facilmente giudicare il carattere di una persona da come tratta coloro che non possono far niente per lui.
(Malcom Stevenson Forbes)

Ogni persona brilla di luce propria in mezzo a tutte le altre. Non esistono due fuochi uguali. Ci sono fuochi grandi e fuochi piccoli e fuochi di tutti i colori. C’è gente di fuoco sereno, che non si cura del vento, e gente di fuoco pazzo, che riempie l’aria di faville. Certi fuochi, fuochi sciocchi, non fanno lume né bruciano. Ma altri ardono la vita con tanta passione che non si può guardarli senza strizzare gli occhi; e chi si avvicina va in fiamme.
(Eduardo Galeano)

Esiste un curioso paradosso: quando mi accetto così come sono, allora posso cambiare.
(Carl Rogers)

Cerca di essere uomo prima di essere gente.
(Jovanotti)

Ci sono persone che seguono soltanto la propria incoscienza.
(Eros Drusiani)

La persona superiore usa la sua mente come uno specchio: essa accetta tutto, riflette tutto. Riceve, ma non trattiene.
(Chuang Tzu)

Se non ci si confronta con nessuno, diventiamo ciò che siamo.
(Jiddu Krishnamurti)

Non cercare di diventare un uomo di successo, ma piuttosto un uomo di valore.
(Albert Einstein)

Non vi è alcun confine fra noi e le cose più vicine così come la distanza non è sufficiente a separarci dalle cose più lontane. Ogni cosa, dalla più bassa alla più sublime, dalla più piccola alla più grande, esiste dentro il tuo essere, senza differenze. La goccia d’acqua contiene tutti i segreti dell’oceano.
(Khalil Gibran)

Mostra classe, sii orgoglioso, e mostra il carattere. Se fai così la vittoria avrà cura di se stessa.
(Bear Bryant)

La vita è una serie di esperienze, ciascuna delle quali ci rende più grandi, anche se è difficile rendersene conto. Perché il mondo è stato creato per sviluppare il carattere, e noi dobbiamo imparare che i rovesci e le sofferenze che sopportiamo ci aiutano nel nostro cammino.
(Henry Ford)

Se fossero più numerosi tra noi coloro che preferiscono il mangiare, il ridere e il cantare all’accumulare oro, questo mondo sarebbe più lieto.
(J. R. R. Tolkien)

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.