Le più belle frasi di OshoRaccolta completa

Osho Rajeneesh ,nasce nell’ India Centrale, l’11/01/ 1931 e fin dalla più tenera età si pone di fronte alla vita come uno spirito libero. Unendo saggezza a chiarezza di visione e forte senso dell’umorismo, Osho è stato in grado di toccare la vita di milioni di persone a livello mondiale attraverso i suoi discorsi e il suo lavoro di rinnovamento nella dimensione della meditazione. Come lui stesso ha sempre detto: “Il mio messaggio non è una dottrina, né una filosofia: di certo è un’alchimia. E’ una scienza della trasformazione”. Ecco una raccolta delle più belle frasi di Osho; che ritengo particolarmente significative del suo pensiero.






Frasi, aforismi e citazioni di Osho

Ricorda: l’opposto dell’amore non è l’odio, ma è la paura.
(Osho)

Nessun altro ti costringe a vivere in un inferno: sei tu a sceglierlo. La mente vede il negativo e lo diventa.
(Osho)

Vivi senza aspettative. Affrontare la vita con aspettative porta inevitabilmente alla frustrazione, sempre e comunque.
(Osho)

Perché correre affannosamente qua e là senza motivo? Tu sei ciò che l’esistenza vuole che tu sia. Devi solo rilassarti.
(Osho)

Ti sorprenderà sapere che tutto ciò che vedi è stato inventato da persone giocose, non dalle persone serie.
(Osho)

Quando senti di non essere più dipendente da nessuno, dentro di te nascono una quiete, un silenzio e un abbandono profondi.
(Osho)

Quando sei felice danza, canta, balla … sii felice!
(Osho)

Le persone originali danno sempre fastidio alla società.
(Osho)

Dai un’occhiata ai suggerimenti di seguito oppure continua per leggere le altre frasi!




Uno dei miei messaggi fondamentali è: non sfruttate mai l’amore. Se qualcuno vi ama, non introducete nessuna condizione.
(Osho)

Una perfetta imperfezione. Ama ciò che sei.
(Osho)

Lascia perdere tutte le tue paure e ama di più, ama incondizionatamente. Quando ami, non pensare che stai facendo qualcosa per l’altro, stai facendo qualcosa per te stesso! Quando ami, sei tu a ricevere i benefici dell’amore. E quando l’amore penetra nella profondità del tuo essere, scompare da te ogni paura. l’amore è la luce, la paura è l’oscurità.
(Osho)

Ama te stesso. Se non puoi amare te stesso, non potrai amare nessun altro. E se tu non riesci ad amarti, chi potrà mai farlo. Quando non c’è amore né rispetto per il proprio essere, la vita diventa un deserto, perché solo attraverso l’amore e il rispetto si impara a suonare l’arpa del proprio cuore.
(Osho)

In amore non essere un mendicante, sii un imperatore. Dà e resta semplicemente a vedere cosa accade…
(Osho)

Milioni di persone soffrono: vogliono essere amate ma non sanno come amare. E l’amore non può esistere come monologo; è un dialogo, un dialogo pieno di armonia.
(Osho)

Dio è amore o forse l’amore è Dio.
(Osho)

Qualunque cosa distrugga la libertà non è amore. Deve trattarsi di altro, perché amore e libertà vanno a braccetto, sono due ali dello stesso gabbiano. Ogni volta che vedi il tuo amore in conflitto con la tua libertà, significa che stai facendo qualcos’ altro in nome dell’amore.
(Osho)

Con te e senza di te.
(Osho)

In realtà il contrario dell’odio non è l’amore, il contrario dell’amore non è l’odio; è così chiaro, chi potrebbe sbagliarsi? In realtà l’opposto dell’amore è il falso-amore: un amore che finge di essere tale, e non lo è.
(Osho)

Puoi amare solo quando sei felice dentro di te. L’amore non può venir aggiunto dall’ esterno. Non è un indumento che puoi indossare.
(Osho)

L’amore è una comprensione profonda del fatto che l’altro ti completa, ti rende un cerchio perfetto… conosce solo il dare e il ricevere diviene conseguenza.
(Osho)

L’amore dovrebbe essere simile al respiro. Dovrebbe semplicemente essere una qualità dentro di te: ovunque ti trovi, con chiunque tu sia, e anche se sei solo, l’amore continua a fluire dal tuo essere.
(Osho)

Solo una persona amorevole, una che è già colma d’amore, può trovare il partner adatto. La mia osservazione è questa: se sei infelice, troverai un’altra persona infelice. La gente infelice è attratta da gente infelice. Ed è giusto, è naturale. È un bene che le persone infelici non siano attratte dalla gente felice, altrimenti distruggerebbero la loro felicità. È più che giusto.
(Osho)

L’amore non deve avere un oggetto preciso. L’amore non deve essere indirizzato verso l’altro. L’amore orientato all’ altro non è vero amore, l’amore inteso come relazione non è vero amore. L’amore come stato del tuo essere è vero amore. Si può amare una donna, si può amare un uomo, si possono amare i propri figli, si possono amare i propri genitori, si può amare una rosa, si possono amare altri fiori, si possono amare mille e una cosa, ma queste sono tutte relazioni.
(Osho)

Impara ad essere amore! Così non è più una questione su chi indirizzi il tuo amore, è semplicemente una questione di essere in amore. Seduto da solo, l’amore continua a fluire. Assolutamente solo, fermo, che puoi fare? Proprio come quando respiri… non respiri per tua moglie; non è una relazione. Non respiri per i tuoi figli; non è una relazione. Semplicemente respiri! E’ vita! Proprio come respirare è vita per il corpo, l’amore è vita per l’anima, uno è semplicemente amore!
E solo allora uno capisce che amore è Dio.
(Osho)

Se ami una persona, dille ciò che vorresti, anche se le tue parole sembreranno sciocche; a volte è un bene essere sciocchi.
(Osho)

Il vero amore è trasformare l’isolamento in solitudine, aiutare l’altro, se lo ami, a essere solo. Tu non ne sei il completamento; non cerchi, in un modo o nell’ altro, di completare l’amato con la tua presenza. Niente affatto: lo aiuti a essere solo, a essere così pieno del proprio essere da non trasformare te in un bisogno…
(Osho)

L’amore è il volo della tua consapevolezza verso realtà più elevate, al di là del corpo e della materia.
(Osho)

L’amore è la più grande forza di guarigione del mondo; nulla va più in profondità dell’amore. Non cura solo il corpo e la mente, ma anche l’anima. Se uno può amare, tutte le sue ferite scompaiono. Allora diventi integro, tutto di un pezzo, ed essere integri vuol dire essere sacri.
(Osho)

Il benessere emotivo. Trasformare paura, rabbia e gelosia in energia positiva.
(Osho)

I veri momenti d’amore sono privi di parole. Quando provi davvero amore, l’amore crea attorno a sé una tale luminosità che esprime tutto quello che tu non riesci a dire, che non può mai essere detto.
(Osho)

Abbandona l’idea che attaccamento e amore siano una cosa sola. Sono nemici. È l’attaccamento che distrugge tutto l’amore. Se nutri e alimenti l’attaccamento, l’amore verrà distrutto; se nutri e alimenti l’amore, l’attaccamento scomparirà da solo.
(Osho)

Quando dici a una donna o ad un uomo: “TI AMO”, stai semplicemente dicendo: “Non posso farmi ingannare dal tuo corpo e dalla tua personalità, ti ho visto. Il corpo potrebbe diventare vecchio, la personalità cambia mano a mano che cresce la consapevolezza, ma io ti ho visto, ho visto la parte incorporea di te. Ho visto la parte più profonda di te, quella divina.”
(Osho)

Se c’è da scegliere tra mente e cuore ricorda che il cuore ha sempre ragione, perché la mente è stata creata dalla società. È un prodotto dell’educazione. Ti è stata data dalla società, non dall’ esistenza. Il cuore è incontaminato.
(Osho)






Tutto il mio insegnamento consiste di due parole: meditazione e amore. Medita, in modo da poter avvertire un enorme silenzio, e ama, in modo che la tua vita possa diventare un canto, una danza,una celebrazione.Dovrai spostarti tra i due,e se riuscirai a farlo facilmente,senza sforzo,avrai imparato la cosa più importante della vita.
(Osho)

Non ti chiedo di credere negli altri. Quello è solo il risultato di una mancanza di fiducia in se stessi.
(Osho)

E’ tempo che tu smetta di cercare fuori di te, tutto quello che a tuo avviso potrebbe renderti felice. Guarda in te, torna a casa.
(Osho)

L’uomo libero è come una nuvola bianca. Una nuvola bianca è un mistero; si lascia trasportare dal vento, non resiste, non lotta, e si libra al di sopra di ogni cosa. Tutte le dimensioni e tutte le direzioni le appartengono. Le nuvole bianche non hanno una provenienza precisa e non hanno una meta; il loro semplice essere in questo momento è perfezione.
(Osho)

In una società migliore, formata da persone più comprensive, nessuno vorrà cambiarti. Tutti ti aiuteranno ad essere te stesso perché essere te stesso è la cosa più preziosa al mondo.
(Osho)

La causa dell’infelicità risiede nel nostro attaccarci agli altri, nelle aspettative che abbiamo nei loro confronti, nella speranza che siano gli altri a darci la felicità. E ogni volta che la speranza ti abbandona, ti senti frustrato.
(Osho)

Il reale è sempre imprevedibile ed è sempre caotico. Qualsiasi ordine è imposto con la forza. Nel caos esiste un ordine spontaneo che ha una sua bellezza. Ma, poichè è imprevedibile, non può essere controllato e l’ego ne resta spaventato. L’ego vuole sempre controllare ogni cosa: ama l’ordine e ha paura del caos. Il caos è la morte dell’ego, ma il divino è caos, ed è imprevedibile. Sprigiona la tua realtà!
(Osho)

Il Buddha diceva e lo ripeté continuamente per quarant’anni, che si diventa qualsiasi cosa si pensa. Il pensiero determina tutto ciò che sei. Se sei finito dipende dal tuo punto di vista: abbandona questa opinione e diventa infinito.
(Osho)

L’Oriente possiede un’infinità di chiavi segrete, ma persino una sola è sufficiente perché quell’unica chiave può aprire migliaia e migliaia di porte.
(Osho)

Metti radici nella terra così potrai ergerti alto nel cielo; metti radici nel mondo visibile così da poter raggiungere l’invisibile.
(Osho)

Smettila di sentirti in colpa! Sentirsi in colpa è come vivere all’inferno. Non sentirti colpevole, e avrai la freschezza delle gocce di rugiada al primo sole del mattino, avrai la bellezza dei petali del fiore di loto nel lago, avrai lo splendore delle stelle nella notte. Quando il senso di colpa svanisce, avrai una vita completamente diversa, radiosa e colma di luce. I piedi inizieranno a danzare e il cuore canterà mille canzoni.
(Osho)

Dimentica per un momento la felicità, non è possibile conquistarla in modo diretto. Pensa piuttosto a cosa ti piace, a che cosa ti diverte di più quando la fai: falla e lasciati assorbire; allora la felicità sorgerà in te spontaneamente. Se ti piace nuotare, nuota e gioisci; se ti piace spaccare la legna, spaccala e gioisci. Fà qualsiasi cosa ti piace fare e lasciati assorbire. Mentre sarai assorto in quel fare, improvvisamente sentirai accadere in te quell’atmosfera, la calda e soleggiata atmosfera della felicità. D’un tratto ti sentirai avvolgere dalla felicità.
(Osho)

Il fiore di loto è un simbolo profondo in Oriente, perchè l’Oriente afferma che dovresti vivere nel mondo, ma senza farti contaminare da esso… Esso cresce dal fango, nell’acqua, tuttavia resta incontaminato dall’acqua. Ed e’ simbolo di trasformazione: il fango si trasforma nel fiore più bello e fragrante che questo pianeta conosca.
(Osho)

La saggezza non ha nulla a che fare con la conoscenza, proprio per nulla; ha qualcosa a che fare con l’innocenza. È necessaria una certa purezza del cuore, è necessario un certo spazio dell’essere perché la saggezza possa crescere.
(Osho)

La bellezza di affrontare la vita impreparati è straordinaria. Allora la vita ha originalità: fluisce, giovane e fresca. Allora la vita ti riserva molte sorprese. E se la vita ti riserva tante sorprese, non conoscerai mai la noia.
(Osho)

Vivi momento per momento, muori al passato, non proiettare alcun futuro… godi il silenzio, la gioia, la bellezza di questo momento.
(Osho)

Milioni di persone soffrono: vogliono essere amate ma non sanno come amare. E l’amore non può esistere come monologo; è un dialogo, un dialogo pieno di armonia.
(Osho)

L’amore non è un bisogno, ma un traboccare… L’amore è un lusso. È abbondanza.
Significa possedere così tanta vita che non sai più cosa farne, quindi la condividi.
Significa avere nel cuore infinite melodie da cantare; che qualcuno ascolti o no è irrilevante.
Anche se nessuno ascolta, devi comunque cantare, devi danzare la tua danza.
(Osho)

La mente è uno splendido meccanismo, usalo, ma non farti usare. È al servizio dei sentimenti: se il pensiero serve i sentimenti, tutto è in equilibrio; nel tuo essere sorgono profonda quiete e gioia.
(Osho)

L´infelicità nutre l’ego, ecco perché vedi così tante persone infelici al mondo. Il punto centrale, fondamentale, è l’ego.
(Osho)

Un uomo di pace non è un pacifista, un uomo di pace è semplicemente un lago di silenzio.
(Osho)

Rispetta le tue aspirazioni più profonde. Rispettare le tue aspirazioni più profonde, vuol dire rispettare la voce di Dio che è dentro di te.
(Osho)

Non hai bisogno di essere un santo per risvegliarti; il risveglio può arrivarti da qualsiasi angolo, da qualsiasi dimensione della vita.
(Osho)

Se Guardi una persona negli occhi, entri in lei.
(Osho)

Ci hai mai fatto caso che quando arriva un ospite ti senti bene e quando se ne va ti senti ancora meglio? Ti lascia da solo e ritrovi il tuo spazio.
(Osho)

Il tuo occhio per il bello ti porta oltre le piacevoli frivolezze, verso la profondità. L’amore per la bellezza è molto diverso dal gradire qualcosa di carino o attraente. È la capacità di apprezzare la danza di luci e ombre in tutte le sue contrastanti sfaccettature. Trova quella bellezza che è verità.
(Osho)

Quando è la mente a conoscere, lo chiamiamo sapere.
Quando è il cuore a conoscere, lo chiamiamo amore.
E quando è l’essere a conoscere, la chiamiamo meditazione.
(Osho)

Quando l’Amore fa sentire l’altro rispettato, non umiliato, non distrutto ma sostenuto… Quando l’Amore ci fa sentire nutriti, liberi, allora scende a profondità maggiori.
(Osho)

L´amore è un prodotto della libertà; è la gioia traboccante della libertà, è la fragranza della libertà. Prima deve esserci la libertà, e poi arriva l’amore.
(Osho)

E cos’ è la beatitudine? È fluire col fiume, in maniera tale che la distinzione fra te e il fiume è semplicemente persa. Tu sei il fiume. Come può essere difficile? Per fluire con il fiume non c’è bisogno di nuotare; basta galleggiare con il fiume e il fiume stesso ti porta all’ oceano. Sta già andando verso l’oceano. La vita è un fiume. Non spingerlo e non sarai infelice.
(Osho)






L’intero cosmo ruota intorno all’amore. Anche i nemici si amano, altrimenti perché mai dovrebbero preoccuparsi a tal punto l’uno dell’altro? Persino chi nega l’esistenza di Dio, lo ama. Ne è affascinato, ossessionato, altrimenti perché mai dovrebbe accanirsi a negarlo? E lo ama così profondamente, ha così paura di amarlo, che se fosse costretto a riconoscerne l’esistenza si verificherebbe in lui una trasformazione totale.
(Osho)

C’è stato un grosso fraintendimento tra la vita e il tempo. Si è detto che il tempo consiste di tre stati: il passato, il presente e il futuro. È sbagliato. Il tempo è formato solo dal passato e dal futuro. È la vita che è fatta di presente. Quindi, chi vuol vivere non ha altra alternativa che vivere questo momento. Solo il presente è esistenziale.
(Osho)

Accetta ciò che sei, amalo, celebralo, e proprio in quella celebrazione inizierai a vedere l’unicità degli altri, l’incomparabile bellezza di ogni essere umano.
(Osho)

Un aspetto essenziale della meditazione è quello di guardare il lato buono delle cose, il lato buono delle persone, il lato buono degli avvenimenti, in questo modo sei circondato da tutto ciò che è buono. La tua crescita, circondato da tutte queste belle cose, è più facile.
(Osho)

L’amore è fine a se stesso, e nell’amore non c’è più ego. Quando siete senza ego, c’è amore. Allora potete dare senza chiedere in cambio niente. date perché dare è bellissimo, dividete perché dividere è stupendo.
(Osho)

Sii cosciente! Qualunque cosa fai, falla coscientemente. E insisto: qualunque cosa fai! Non vi dico che dovete fare certe cose e non altre, no. Basta che tu sia consapevole di tutto quello che fai e, un po’ alla volta, ogni tua azione ti renderà sempre più asciutto. Imparerai ad essere distaccato, perchè il distacco è una conseguenza della consapevolezza.
(Osho)

Ascoltare significa che il tuo corpo e la tua anima funzionano insieme in una profonda armonia.
(Osho)

La meditazione è proprio l’arte della consapevolezza senza sforzo. La capacità di rimanere calmi e distaccati qualunque cosa succeda intorno.
(Osho)

Chiamatemi peccatore, chiamatemi santo – è solo un vostro atteggiamento – ma io sono soltanto me stesso. Ed io non mi do alcuna definizione, perché per me la realtà non è definibile ed io sono parte della realtà, così come lo siete voi.
(Osho)

L’amore dovrebbe essere simile al respiro. Dovrebbe semplicemente essere una qualità dentro di te: ovunque ti trovi, con chiunque tu sia, e anche se sei solo, l’amore continua a fluire dal tuo essere.
(Osho)

Se sei capace di essere, è l’unico modo di crescere. Se sei nel presente, sei sul cammino della crescita.
(Osho)

Fate un passo. E poi un altro: dovete sempre fare solo un passo. Ma chiunque vada avanti facendo un passo alla volta percorre distanze infinite. E chiunque non faccia un singolo passo, perché pensa che non possano accadere grandi cose facendo un passo alla volta, non arriverà mai da nessuna parte. Pertanto, io vi invito a fare quel singolo passo.
(Osho)






Possiedi tante cose, ma non possiedi te stesso. Hai tutto ciò che ti può rendere felice ma non sei felice, perchè la felicità non potrà mai essere frutto dei possessi. La felicità è un tuo affiorare interiore, è un risveglio delle tue energie, è un risveglio della tua anima.
(Osho)

Quando diventi uno specchio senza pensieri, tutte le distinzioni scompaiono dal mondo. Allora la rosa, l’uccello, la terra, il cielo, il mare, la sabbia e il sole sono tutti un’unica cosa, un’unica energia.
(Osho)

In amore non essere un mendicante, sii un imperatore.
(Osho)

Se l’esistenza è una sola, e se l’esistenza si prende cura degli alberi, degli animali, delle montagne, degli oceani; dal più minuscolo filo d’erba fino alla stella più grande e allora si prenderà cura anche di te. Perché essere possessivi? La possessività dimostra solo una cosa, che non ti fidi dell’esistenza. Vuoi organizzare per te una forma distinta di sicurezza, di garanzia; non ti fidi dell’esistenza. La non possessività è di base fiducia nell’ esistenza. Non c’è bisogno di possedere perché il tutto ti appartiene già.
(Osho)

Se pensi alla strada che devi percorrere ti trovi tremendamente a disagio e la vita diventa troppo complicata. Se smetti di pensare e cominci invece a camminare, il tuo fardello si alleggerisce e inizi a intuire il tuo percorso, a scoprire una tua “visione”.
(Osho)

Quando diventi uno specchio senza pensieri, tutte le distinzioni scompaiono dal mondo. Allora la rosa, l’uccello, la terra, il cielo, il mare, la sabbia e il sole sono tutti un’unica cosa, un’unica energia.
(Osho)

La consapevolezza è la tua stessa natura: puoi dimenticarla, ma non puoi perderla. Non può essere rubata. È il tuo stesso centro. Se puoi dare la vita a un bambino, se puoi generare una nuova vita, puoi immaginare il tuo potenziale: puoi anche darti un’esistenza nuova.
(Osho)

Secondo alcune leggende, il mare è la dimora di tutto ciò che abbiamo perduto, di quello che non abbiamo avuto, dei desideri infranti, dei dolori, delle lacrime che abbiamo versato.
(Osho)

Guarda certe persone: sono infelici perché hanno fatto compromessi su ogni punto,e non possono perdonarsi di aver fatto quei compromessi. Sanno che avrebbero potuto osare di più, e invece hanno dimostrato di essere dei vigliacchi. Hanno perso valore ai loro stessi occhi, hanno perso il rispetto di se stessi. Ecco cosa fa il compromesso.
(Osho)

Viene un momento nella vita in cui ti trovi di fronte un deserto, quando tutta la conoscenza si rivela futile, il passato è irrilevante, tutte le abitudini, i modi abituali di pensare e di comportarsi, semplicemente non hanno più un senso. Quel momento di crisi, quel momento in cui si ha di fronte un deserto, è importantissimo. Se riesci a essere coraggioso a sufficienza per rischiare, verrai trasformato.
(Osho)

È bello essere curiosi perché è così che si inizia il viaggio alla scoperta dell´esistenza; ma se si rimane solo curiosi, allora mancherà l´intensità. Si può passare da una curiosità all´altra – diventi un ramoscello portato dalla corrente, che va da un’onda all’altra, senza mai trovare dove fermarsi.
La curiosità va bene all’inizio, ma poi bisogna diventare più appassionati.
Bisogna fare della propria vita una ricerca, non fermarsi alla curiosità.
L’uomo è parte dell’esistenza, del divino, vibra all’interno del tutto.
Pertanto non si deve realizzare alcun Dio, già lo si è: occorre solo ricordarlo!
Forse sei solo un raggio di luce, ma quel raggio contiene tutti i soli che possono esistere.
Se riesci a comprendere un singolo raggio di luce, avrai compreso l’intero fenomeno della luce.
Se riesci a conoscere una singola goccia d’acqua, avrai compreso tutti gli oceani: passati, presenti, futuri, di questa terra, di tutti gli altri pianeti.
Certo, l’uomo è un cosmo in miniatura, un mondo piccolissimo, ma che contiene ogni cosa.
La scoperta di sé è una grande avventura: immergersi in se stessi vuol dire scendere nell’essenza più intima del reale, nel cuore stesso della realtà.
(Osho)

Svegliati e vivi! La vita fa male perché per vivere c’è bisogno di essere intelligenti, attenti. Se vivi in maniera inconscia la vita è destinata a essere un’esperienza dolorosa, un’agonia. La vita può essere anche estatica, ma solo se sei sveglio, consapevole. La vita è un’opportunità, ma richiede moltissimo. È una sfida, è un’avventura, un’avventura momento per momento in un territorio senza mappe.
(Osho)






Il cuore dell’uomo è uno strumento musicale, contiene in sé una musica sublime. È addormentato, ma è presente: aspetta solo il momento giusto per battere, per esprimersi, per suonare, per danzare. Ed è attraverso l’amore che quel momento arriva. Un uomo privo d’amore, non saprà mai quale musica ha portato nel cuore. Solo attraverso l’amore quella musica inizia ad essere viva, si risveglia, si trasforma da potenzialità in realtà.
(Osho)

La meditazione è proprio l’arte della consapevolezza senza sforzo. La capacità di rimanere calmi e distaccati qualunque cosa succeda intorno.
(Osho)

Il tuo occhio per il bello ti porta oltre le piacevoli frivolezze, verso la profondità. L’amore per la bellezza è molto diverso dal gradire qualcosa di carino o attraente. È la capacità di apprezzare la danza di luci e ombre in tutte le sue contrastanti sfaccettature. Trova quella bellezza che è verità.
(Osho)

Sei stato un po’ troppo serio di recente, seriamente… è tempo di lasciar perdere! Fatti una bella risata e metti da parte i tuoi bei piani. Davvero non ne hai bisogno. Ciò che dovrà accadere accadrà e tu hai una scelta: andarci insieme o andarci contro.
(Osho)

L’amore non è un rapporto, l’amore è uno stato dell’essere che non ha nulla a che fare con chiunque altro.
(Osho)

Non essere possessivo, perché quando sei possessivo, stai solo mostrando di essere un mendicante. Quando cerchi di possedere, mostri solo che non possiedi nulla; altrimenti non dovresti fare uno sforzo. Se sei già il padrone, perché sforzarti? Per esempio, se ami una persona e cerchi di possederla, non la ami. Non sei neanche certo che la persona ami te. Ecco perché crei tutte quelle misure di sicurezza, la circondi di trucchi e furbizie di ogni genere, proprio perché così non potrà lasciarti. Ma così uccidi l’amore. L’amore è libertà, l’amore dà libertà, l’amore vive nella libertà. L’amore è, nel suo nucleo più essenziale, libertà.
(Osho)

Se ami veramente, non occorre possedere; possiedi già con tanta profondità, a che servirebbe? Non pretendi nulla, qualsiasi pretesa apparirebbe superficiale. Quando possiedi veramente, diventi non possessivo. Ma è qualcosa che devi imparare, tienilo presente. Non cercare di possedere nulla. Al massimo usa e sii grato che ti è stato permesso di usare, ma non possedere.
(Osho)

Dovunque tu sia, devi solo comprendere la possessività e lasciarla andare. Non c’è nulla di sbagliato nella moglie, solo non dire ‘mia moglie’. Lascia cadere il ‘mio’. Non c’è nulla di sbagliato nei bambini – sono bellissimi, figli del divino. Ti è stata data l’opportunità di servirli e di amarli: usala, ma senza dire ‘miei’. Sono arrivati attraverso di te ma non appartengono a te. Appartengono al futuro, appartengono al tutto. Tu sei stato un passaggio, un veicolo, ma non sei il proprietario. Resta dove sei, resta dove sei stato posto dall’esistenza e vivi in modo non possessivo, e di colpo inizierai a fiorire. Le energie fluiranno, non sarai bloccato, diventerai un flusso. E fluire è bellissimo; vivere bloccati e congelati vuol dire essere brutti e morti.
(Osho)

Lascia perdere tutte le tue paure e ama di più, ama incondizionatamente. Quando ami, non pensare che stai facendo qualcosa per l’altro, stai facendo qualcosa per te stesso! Quando ami, sei tu a ricevere i benefici dell’amore.
E quando l’amore penetra nella profondità del tuo essere, scompare da te ogni paura. l’amore è la luce, la paura è l’oscurità.
L’amore non è un rapporto, l’amore è uno stato dell’essere che non ha niente a che fare con chiunque altro.
Non si è innamorati , in amore , si è amore. Naturalmente, quando sei amore, sei innamorato: essere innamorato è una conseguenza, è un sottoprodotto: non è la sorgente. La sorgente del tuo innamoramento è che tu sei amore.
E il vero opposto dell’amore è la paura. Quando ami ti espandi, ti apri, hai fiducia; quando hai paura ti rattrappisci, ti chiudi, ti assalgono i dubbi. Amare la vita è la vera religione, non esiste una religione più elevata dell’amore.
Medita, danza, canta entra sempre più in profondità nella tua interiorità. Ascolta con maggior attenzione il canto degli uccelli, guarda i fiori con stupore e meraviglia. Non coltivare il sapere, non continuare ad etichettare qualsiasi cosa…
Incontra le persone; mischiati alle persone, coinvolgiti con il maggior numero possibile di persone, poichè ciascuna esprime una diversa sfaccettatura del divino, impara dalle persone. Non avere paura, l’esistenza non ti è nemica.
Abbi fiducia e comincerai a sentire in te una nuova sorgente di energia: quell’energia è l’amore.
Quell’energia vuole benedire l’intera esistenza, poichè in quell’energia ogni essere umano si sente benedetto.
(Osho)

Paura significa una cosa soltanto, abbandonare il conosciuto ed entrare nello sconosciuto. Il Coraggio è l’esatto opposto della Paura. Sii sempre pronto ad abbandonare il conosciuto, desideroso di abbandonarlo, senza neppure aspettare che sia giunto a maturazione. Tuffati semplicemente in qualcosa di nuovo. La sua stessa novità, la sua stessa freschezza è cosi attraente. Allora c’è coraggio. Quello che conta è la tua scelta, la tua scelta di imparare, la tua scelta di provare un’esperienza, la tua scelta di entrare nell’ oscurità. Il coraggio ti verrà. Non lasciarti mai sfuggire l’Ignoto. Sceglilo sempre e tuffatici a capofitto. Anche se soffri, ne vale la pena, ripaga sempre. Ne esci sempre più Adulto, più Maturo, più Intelligente.
(Osho)

Nella vita l’amore è il valore più elevato. Non dovrebbe essere ridotto a stupidi rituali.
(Osho)

Inoltre, amore e libertà si accompagnano: non puoi scegliere l’uno e accantonare l’altra. Un uomo che conosce la libertà è colmo d’amore, e un uomo che conosce l’amore è sempre disposto a dare libertà. Se non sei in grado di dare libertà alla persona che ami, a chi mai potrai darla? Dare libertà non è altro che avere fiducia. La libertà è un’espressione dell’amore. Dunque, che siate o no sposati, ricordate: tutti i matrimoni sono falsi, semplici convenzioni sociali. Il loro scopo non dovrebbe essere quello di imprigionarvi a vicenda, bensì quello di aiutarvi a crescere insieme. Ma la crescita richiede libertà, e in passato tutte le culture hanno dimenticato che l’amore muore senza libertà. Vedi un uccello sulle ali del vento che gioca con il sole, alto nel cielo, e ti sembra meraviglioso. Attratto dalla sua bellezza, potresti catturarlo e metterlo in una gabbia dorata. Pensi forse che sia lo stesso uccello che volava alto nel cielo? Apparentemente lo è, ma in profondità non lo è più. Infatti, dove sono il cielo e la sua libertà? Questa gabbia d’oro può essere un valore per te, per l’uccello non lo è affatto. Per l’uccello essere libero di volare nel cielo sconfinato è l’unica cosa che abbia valore nella vita. E la stessa cosa è vera per gli esseri umani.
(Osho)

Fate attenzione a chi usa il ‘darvi fiducia’ in modo politico, per corrompervi. Avere fiducia in qualcuno significa avere fiducia nella sua libertà, fiducia nella sua intelligenza, e nella sua capacità di amare. Se lei si innamora di qualcun altro, ho fiducia anche in questo. Lei è intelligente, può scegliere. Lei è libera, può amare, ho fiducia nella sua comprensione. Se lei scopre che vorrebbe amare qualcun altro, benissimo. E anche se tu senti dolore, questo è il tuo problema, non il suo: se tu senti dolore, non è per amore, è a causa della tua gelosia. Che razza di fiducia è questa, che esiste solo se ti comporti come ti chiedono gli altri?? Per sua stessa natura, la fiducia non può essere tradita, e se può essere tradita, allora non è fiducia.
(Osho)

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.