Le più belle frasi sugli animaliRaccolta completa

Aforismi e Frasi celebri - L Aforisma.it

Ecco a voi una raccolta delle più belle, più importanti, divertenti e profonde frasi sugli animali scritte o pronunciate in epoca moderna o nei tempi antichi: una gustosa teoria di massime, definizioni e aforismi relativi a quelli che, da sempre, sono i compagni dell’uomo nella vita. Queste frasi sugli animali rappresentano un ottimo spunto di riflessione per provare a comprendere il rapporto che gli esseri umani, nel corso dei secoli, hanno instaurato con loro.

Nessuno conosce il numero esatto di specie animali che si estinguono ogni anno. Secondo uno studio del 1999 del biologo Edward Wilson ogni giorno si estinguono 74 specie animali e vegetali. Oggi quel numero potrebbe essere decisamente superiore. Da quando è apparso l’uomo, la velocità con la quale le specie scompaiano è diventata da mille a 10mila volte superiori al tasso naturale di estinzioni. Sono numeri che fanno davvero rabbrividire.

 

Vuoi essere simile alla natura degli dei? Sii misericordioso con gli animali: la dolce misericordia è il vero segno della nobiltà.

(William Shakespeare)

L’uomo ha fatto della Terra un inferno per gli animali

(Arthur Schopenhauer)

Quattro gambe buono, due gambe cattivo.

(George Orwell)

Tra tutti gli animali l’uomo è il più crudele. È l’unico a infliggere dolore per il piacere di farlo.

(Mark Twain)

Alcune persone parlano con gli animali. Poche persono però li ascoltano. Questo è il problema.

(AA Milne)

Non c’è animale più stupido della marmotta – disse l’etologo – sta ferma ore e ore a contemplare il sole. Non c’è animale più stupido dell’etologo – disse la marmotta – sta fermo ore e ore a contemplare me.

(Enzo Costa)

Per insultare qualcuno gli diciamo “bestia”. Per la crudeltà deliberata e il suo comportamento, “umano” dovrebbe essere il più grande insulto.

(Isaac Asimov)

Ci sono due cose che mi hanno sempre sorpreso: l’intelligenza degli animali e la bestialità degli uomini.

(Tristan Bernard)

E’ tutto collegato. Quello che accade ora agli animali, succederà in seguito all’uomo.

(Indira Gandhi)

Fintanto che l’uomo continuerà a distruggere gli esseri viventi inferiori, non conoscerà mai né la salute né la pace. Fintanto che massacreranno gli animali, gli uomini si uccideranno tra di loro. Perché chi semina delitto e dolore non può mietere gioia e amore.

(Pitagora)

Tutti gli animali diffidano dell’uomo, e non hanno tutti i torti, ma quando sono sicuri che non vuol fargli del male, la loro fiducia diventa così grande che bisogna essere più che barbari per abusarne.

(Jean-Jacques Rousseau)

L’amore per gli animali è intimamente associato con la bontà di carattere, e si può tranquillamente affermare che chi è crudele con gli animali non può essere un uomo buono.

(Arthur Schopenhauer)

La scomparsa degli animali è un fatto di una gravità senza precedenti. Il loro carnefice ha invaso il paesaggio; non c’è posto che per lui. L’orrore di vedere un uomo là dove si poteva contemplare un cavallo!

(EM Cioran)

Gli occhi di un animale hanno il potere di parlare un grande linguaggio.

(Martin Buber)

Fino a quando non hai amato un animale, una parte della tua anima sarà sempre senza luce.

(Anatole France)

Si dice che gli animali non vadano nel Paradiso degli umani. Per questo, spero di andare io nel loro.

(NicolaBrunialti, Twitter)

Se si guarda negli occhi un animale, tutti i sistemi filosofici del mondo crollano.

(Luigi Pirandello)

Mi si è posato una volta un passero sulla spalla mentre stavo zappando in un giardino del villaggio e ho sentito di essere più onorato in quella circostanza più di quanto lo potessi essere da qualsiasi mostrina avessi potuto indossare.

(Henry David Thoreau)

Gli animali stessi sono così meravigliosamente pigri: all’animale è assolutamente estranea la folle smania di lavoro dell’uomo moderno, cui manca perfino il tempo di farsi una vera cultura. Anche le api e le formiche, queste personificazioni della solerzia, trascorrono la maggior parte della giornata immerse in un dolce far niente.

(Konrad Lorenz)

Perché amo gli animali?
Perché io sono uno di loro.
Perché io sono la cifra indecifrabile dell’erba,
il panico del cervo che scappa,
sono il tuo oceano grande
e sono il più piccolo degli insetti.
E conosco tutte le tue creature:
sono perfette
in questo amore che corre sulla terra
per arrivare a te.

(Alda Merini)

L’uomo non sa di più degli altri animali; ne sa di meno. Loro sanno quel che devono sapere. Noi, no.

(Fernando Pessoa)

Una gran parte delle emozioni più complesse sono comuni agli animali più elevati ed a noi. Ognuno può aver veduto quanta gelosia dimostri il cane se il padrone prodiga il suo affetto ad un’altra creatura; ed io ho osservato lo stesso fatto nelle scimmie. Ciò dimostra che non solo gli animali amano, ma sentono il desiderio di essere amati.

(Charles Darwin)

Amate gli animali: Dio ha donato loro i rudimenti del pensiero e una gioia imperturbata. Non siate voi a turbarla, non li maltrattate, non privateli della loro gioia, non contrastate il pensiero divino. Uomo, non ti vantare di superiorità nei confronti degli animali: essi sono senza peccato, mentre tu, con tutta la tua grandezza, insozzi la terra con la tua comparsa su di essa e lasci la tua orma putrida dietro di te; purtroppo questo è vero per quasi tutti noi.

(Fëdor Dostoevskij)

Se il Paradiso esiste è giusto che sia popolato di animali. Ve lo immaginate un Eden senza il canto degli uccelli, il garrire delle rondini, il belare delle caprette e l’apparire del buffo e curioso musetto di un coniglio? Di sicuro nel mio Paradiso ideale non possono non echeggiare miagolii da ogni angolo. Il festoso abbaiare di cani che giocano finalmente sereni.

(Giorgio Celli)

L’etimologia in disaccordo con la logica. Chiamiamo animali gli esseri viventi ai quali neghiamo la proprietà di un’anima.

(Francesco Burdin)

Fissa il tuo cane negli occhi e tenta ancora di affermare che gli animali non hanno un’anima.

(Victor Hugo)

È solo per un eccesso di vanità ridicola che gli uomini si attribuiscono un’anima di specie diversa da quella degli animali.

(Voltaire)

Puoi conoscere il cuore di un uomo già dal modo in cui egli tratta gli animali.

(Immanuel Kant)

Grandezza e progresso morale di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali.

(Mahatma Gandhi)

Temo che gli animali vedano nell’uomo un essere loro uguale che ha perso in modo estremamente pericoloso il sano intelletto animale: vedano ciò in lui l’animale delirante, l’animale che ride, l’animale che piange, l’animale infelice.

(Friedrich Nietzsche)

L’uomo è l’unica creatura che consuma senza produrre. Egli non dà latte, non fa uova, è troppo debole per tirare l’aratro, non può correre abbastanza velocemente per prendere conigli. E tuttavia è il re di tutti gli animali.

(George Orwell)

Gli animali ci regalano la spensieratezza. Ma noi li contagiamo con le nostre nevrosi.

(Silvana Baroni)

La compassione e l’empatia per il più piccolo degli animali è una delle più nobili virtù che un uomo possa ricevere in dono.

(Charles Darwin)

Il compito più alto di un uomo è sottrarre gli animali alla crudeltà.

(Emile Zola)

Ridiamo come il cielo che deve avere tutti i motivi per ridere di noi ma anche con noi. Ridiamo come non potranno mai fare gli animali che non sanno cosa si perdono. Ridiamo come solo i più fortunati riescono a fare. Ridiamo di cuore.

(Ligabue)

Per il nomade il movimento è moralità. Senza movimento i suoi animali morirebbero.

(Bruce Chatwin)

L’intelligenza è negata agli animali solo da coloro che ne posseggono assai poca

(Arthur Schopenhauer)

Gli animali sono più pericolosi quando si svegliano in un uomo

(Brana Crneevic)

Se l’ape scomparisse dalla faccia della terra, all’uomo non resterebbero che quattro anni di vita.

(Albert Einstein)

Ci si può domandare: cosa sarebbe l’uomo senza gli animali? Ma non il contrario: cosa sarebbero gli animali senza l’uomo?”

(Friedrich Hebbel)

Dobbiamo svuotare le gabbie, non renderle più grandi.

(Tom Regan)

E qual è il peccato originale degli animali? Perché gli animali subiscono la morte?

(Elias Canetti)

La compassione per gli animali è la più preziosa qualità dell’uomo e io (come uomo) sono tanto più felice quanto più la sviluppo in me.

(Lev Tolstoj)

Noi non abbiamo due cuori – uno per gli animali, l’altro per gli umani. Nella crudeltà verso gli uni e gli altri, l’unica differenza è la vittima.

(Alphonse de Lamartine)

Le generazioni future leggeranno degli animali del bosco, come dei popoli della Bibbia.

(Arto Seppälä)

Ogni volta che vedo la fotografia di un cacciatore che sorride sopra la sua vittima, resto sempre impressionato dalla schiacciante superiorità morale ed estetica dell’animale morto rispetto a quello vivente.

(Edward Abbey)

Se sei convinto di essere naturalmente predisposto a mangiar carne, prova anzitutto a uccidere tu stesso l’animale che vuoi mangiare. Ma ammazzalo tu in persona, con le tue mani, senza ricorrere a un coltello o a un bastone o a una scure. Fa’ come i lupi, gli orsi e i leoni, che ammazzano da sé quanto mangiano.

(Plutarco)

L’uomo è il solo animale che può restare in termini amichevoli con le vittime che intende mangiare fino a quando le mangia.

(Samuel Butler)

Gli animali umani, che incarcerano, mangiano e sfruttano gli animali non umani, fingono che questi non sentano dolore. È necessaria infatti una netta distinzione tra noi e loro, se vogliamo farne ciò che vogliamo, se li indossiamo e li mangiamo senza avvertire rimorsi o sensi di colpa. Gli umani, che spesso si comportano con crudeltà verso gli animali, vogliono credere che essi non possano soffrire. In realtà il comportamento degli animali dimostra il contrario: essi sono troppo simili a noi.

(Carl Sagan)

Ci sarebbero meno bambini martiri se ci fossero meno animali torturati, meno vagoni piombati che trasportano alla morte le vittime di qualsiasi dittatura, se non avessimo fatto l’abitudine ai furgoni dove gli animali agonizzano senza cibo e senz’acqua diretti al macello.

(Marguerite Yourcenar)

L’uomo è l’unico animale che arrossisce, ma è anche l’unico che ne ha bisogno.

(Marrk Twain)

E’ raro che io rida di un animale, e quando ciò accade mi accorgo poi, ripensandoci meglio che in realtà ridevo di me, dell’uomo, di cui l’animale mi aveva presentato una caricatura più o meno spietata.

(Konrad Lorenz)

Si può vivere benissimo senz’anima, non c’è da scriverci una storia, è una cosa che succede molto spesso. L’unico problema è che le cose non ti vengono più incontro, quando le chiami col loro nome. Puoi essere assente dalla tua vita e ingannare tutto il mondo su questa assenza, tutto il mondo tranne gli animali, tranne gli alberi, tranne le cose.

(Christian Bobin)

“Non Uccidere” non si applica all’omicidio di una sola specie, bensì a tutti gli esseri viventi e questo comandamento fu scritto nel cuore dell’uomo molto prima di essere proclamato sul Sinai.

(Lev Tolstoj)

I nostri nipoti un giorno ci chiederanno: “Dove eri tu durante l’Olocausto degli animali? Che cosa hai fatto per fermare questi crimini orribili? A quel punto, non potremo usare la stessa giustificazione per la seconda volta, dicendo che non lo sapevamo.

(Helmut Kaplan)

L’unica consolazione degli animali allo zoo è che possono vedere altri animali ben peggiori.

(Anonimo)

Maiali costretti in stambugi senza luce. Galline chiuse notte e giorno nell’incubatrice. Oche inchiodate con le zampe al pavimento. Vitelli che passano dalla prigione al macello senza aver mai visto un prato. Gli ultimi animali, superstiti di una moltitudine che riempiva festosamente la terra, sono ridotti a un’eterna notte.

(Francesco Burdin)

L’oca è l’animale ritenuto simbolo della stupidità, a causa delle sciocchezze che gli uomini hanno scritto con le sue penne.

(Anonimo)

Torturare un toro per il piacere, per il divertimento, è molto più che torturare un animale, è torturare una coscienza.

(Victor Hugo)

Verrà il tempo in cui l’uomo non dovrà più uccidere per mangiare, ed anche l’uccisione di un solo animale sarà considerato un grave delitto.

(Leonardo da Vinci)

Se potessi mi riempirei la casa di tutti gli animali possibili. Farei ogni sforzo non solo per osservarli, ma anche per entrare in comunicazione con loro. Non farei questo in vista di un traguardo scientifico (non ne ho la cultura né la preparazione), ma per simpatia, e perché sono sicuro che ne trarrei uno straordinario arricchimento spirituale e una più compiuta visione del mondo. In mancanza di meglio, leggo con godimento e stupore sempre rinnovati molti libri vecchi e nuovi che parlano di animali, e mi pare di ricavarne un nutrimento vitale, indipendentemente dal loro valore letterario o scientifico. Possono anche essere pieni di bugie, come il vecchio Plinio: non ha importanza, il loro valore sta nei suggerimenti che forniscono.

(Primo Levi)

Cosa ci aspettiamo da una religione, se non abbiamo compassione per gli animali.

(Richard Wagner)

Gli animali ci aiutano a ristabilire quell’immediato contatto con la sapiente realtà della natura che è andato perduto per l’uomo civilizzato.

(Konrad Lorenz)

L’importanza degli animali per l’uomo, specialmente ai primordi della civiltà, giustifica pienamente la venerazione religiosa di cui sono fatti oggetto. Gli animali sono stati per l’uomo esseri indispensabili, necessari; da loro dipendeva la sua esistenza umana.

(Ludwig Feuerbach)

La compassione e l’empatia per il più piccolo degli animali è una delle più nobili virtù che un uomo possa ricevere in dono.

(Charles Darwin)

Il nostro amore per gli animali si misura dai sacrifici che siamo pronti a fare per loro.

(Konrad Lorenz)

Riconosci nell’animale un soggetto, non un oggetto? Allora sii coerente, non domandare ‘che cosa’ mangiamo oggi, ma ‘chi’ mangiamo oggi.

(Charlotte Probst)

Una volta arpionai una cernia in tana, ma questa non voleva saperne di venire fuori. Dopo una serie di immersioni ho introdotto il braccio nella grotta per cercare di trascinarla fuori. Toccandola, ho sentito il suo cuore che batteva. È come se improvvisamente mi fossi reso conto di qualcosa. I pesci non gridano, non ci fanno impressione, appartengono ad un mondo diverso dal nostro. Lo consideriamo un mondo non nostro e gli abitanti estranei. Eppure quando sparavo ai saraghi, questi si dibattevano. Dovremmo imparare a parlare dei pesci come entità viventi. Se potessimo sentire il loro grido di dolore, sono convinto che smetteremmo di mangiarli.

(Enzo Maiorca)

Se parli con gli animali essi parleranno con te e vi conoscerete l’uno con gli altri. Se non parli con loro non potrai conoscerli, e ciò che non si conosce fa paura. Quando qualcosa fa paura, l’uomo la distrugge.

(Don George)

Gli animali non hanno aspettato che gli uomini insegnassero loro a giocare. Gli animali giocano proprio come gli uomini; tutte le caratteristiche fondamentali del gioco sono realizzate in quello degli animali. Basta osservare i cuccioli nel loro gioco, per scorgere in quell’allegro ruzzare tutti questi tratti fondamentali. Essi s’invitano al gioco con certi gesti ed atteggiamenti cerimoniosi; osservano la regola che non si ha da mordere a sangue l’orecchio del compagno; fingono di essere arrabbiatissimi. E si noti soprattutto che a far cosi essi provano evidentemente in massimo grado piacere o gusto

(Johan Huizinga)

Oggi sappiamo per certo, ma lo abbiamo istintivamente sempre saputo, che gli animali possono soffrire esattamente come gli esseri umani. Le loro emozioni e la loro sensibilità sono spesso più forti di quelle umane. Diversi filosofi e capi religiosi hanno cercato di convincere i loro discepoli e seguaci che gli animali non sono altro che macchine senz’anima, senza sentimenti. Chiunque però abbia vissuto con un animale – sia esso un cane, un uccello o persino un topo – sa che questa teoria è una sfacciata menzogna, inventata per giustificare la crudeltà.

(Isaac Bashevis Singer)
No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.