Le più belle frasi, aforismi e citazioni di David BowieRaccolta completa

David Bowie, pseudonimo di David Robert Jones  nato a Londra l’8 gennaio 1947 e morto a New York il 10 gennaio 2016 è stato un cantautore e attore britannico.
David Bowie raggiunse il successo nei primi anni settanta, attraversando cinque decenni di musica rock, conquistando la fama di inventore del glam rock. Nel 2008 è stato inserito al 23º posto nella lista dei 100 migliori cantanti secondo “Rolling Stone”, i suoi brani più belli sono sicuramente “Life on Mars?”, “Space Oddity”, “Fame” e “Heroes”. Nel 2007 è stato indicato dalla rivista “Forbes” nella top ten dei cantanti più ricchi al mondo!
In questa categoria presentiamo una raccolta completa con le più belle frasi di David Bowie.






Frasi di David Bowie

Certe volte non mi sento una persona. Non sono che un insieme di idee di altra gente.
(David Bowie)

Noi siamo artefici della vita, ma è anche vero che la vita stessa è artefice di noi stessi.
(David Bowie)

Non sono un profeta o un uomo dell’età della pietra. Sono solo un mortale con le potenzialità di un supereroe.
(David Bowie)

Per me la musica è il colore. Non il dipinto. La mia musica mi permette di dipingere me stesso.
(David Bowie)

La mia natura sessuale è irrilevante. Sono un attore, recito una parte, frammenti di me stesso.
(David Bowie)

Il rock è sempre stato la musica del diavolo.
(David Bowie)

La verità è di sicuro che non c’è nessun viaggio. Arriviamo e partiamo allo stesso tempo.
(David Bowie)

Non ho mai pensato di essere veramente gay. Andavo con gli uomini, ma non era divertente, non mi sentivo a mio agio.
(David Bowie)

Questo è lo shock: tutti i luoghi comuni sono veri; gli anni passano sul serio; la vita è davvero corta come ti dicono.
(David Bowie)

Se ci pensi, Adolf Hitler è stata la prima pop star.
(David Bowie)

Dai un’occhiata ai suggerimenti di seguito oppure continua per leggere le altre frasi!




Io penso alla prima canzone che ho scritto… si chiamava ‘Non riesco a non pensare a me.’ È un piccolo pezzo illuminante, non è vero?
(David Bowie)

Ho sempre avuto un bisogno ripugnante di essere qualcosa di più che umano.”
(David Bowie)

Io penso che in un certo senso abbiamo creato un nuovo tipo di persona. Noi abbiamo creato un bambino che sarà così esposto ai media che sarà perso per i suoi parenti all’età di 12 anni.
(David Bowie)

Io, io sarò re, e tu, tu sarai la regina. Sebbene niente li porterà via, possiamo essere Eroi, solo per un giorno.
(David Bowie)

Malgrado sia lontano più di centomila miglia, Mi sento molto tranquillo, E penso che la mia astronave sappia dove andare.
(David Bowie)

Hai il vestito strappato, la tua faccia è un casino. Non sei mai soddisfatta, ma l’eccesso è la tua regola.
(David Bowie)

C’è un uomo delle stelle che aspetta in cielo, gli piacerebbe venire e incontrarci, ma pensa che potrebbe impressionarci. C’è un uomo delle stelle che aspetta in cielo, ci ha detto di non scacciarlo, perché lui sa che ne vale la pena.
(David Bowie)

Pace in terra, può esserci. Negli anni a venire, forse vedremo,Vedremo il giorno di glori, Vedremo il giorno, quando gli uomini di buona volontà, Vivranno in pace, vivranno in pace ancora.
(David Bowie)

Essere al sicuro è l’ultima cosa che voglio. Voglio andare a letto tutte le sere dicendo: se non dovessi più svegliarmi, posso almeno dire di avere vissuto da vivo.
(David Bowie)

È molto importante fare errori. Molto, molto importante. Se non ne avessi fatti non sarei l’uomo che sono oggi.
(David Bowie)

Non penso che David Bowie sia necessariamente così importante, Penso che il contenuto e l’atmosfera creati dalla musica che scrivo siano più importanti.
(David Bowie)






Per me la musica è il colore. Non il dipinto. La mia musica mi permette di dipingere me stesso.
(David Bowie)

Noi siamo artefici della vita, ma è anche vero che la vita stessa è artefice di noi stessi.
La mia natura sessuale è irrilevante. Sono un attore, recito una parte, frammenti di me stesso.
(David Bowie)

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.